Go to Top
  • Nessun prodotto nel carrello

FAQ’s

Cos'é la Società Sanitaria di Mutuo Soccorso?

È una Società di Mutuo Soccorso non a fini di lucro che si basa sulla solidarietà tra i soci per promuovere l’assistenza in campo sanitario. Ciò può avvenire con il coinvolgimento dei cittadini alla gestione della propria salute attraverso un fondo comune e la stipula di convenzioni con Enti sanitari pubblici e privati di particolare livello qualitativo ed a costi estremamente bassi, per integrare quei servizi sanitari che né il Servizio Sanitario Nazionale né le Assicurazioni possono garantire.

È possibile fare gli esami in tutti gli Istituti?

La SSMS ha stipulato una convenzione con diverse strutture sanitarie di primaria importanza, onde offrire ai Soci la possibilità di eseguire qualunque esame di laboratorio, esame strumentale o visita specialistica in tempi brevi, a costi particolarmente ridotti e con un alto standard qualitativo.

Allo stato attuale, le strutture convenzionate con SSMS per lo svolgimento delle prestazioni sanitarie sono otto: ISTITUTO CIDIMU (Torino), ISTITUTO RIBA (Torino), ISTITUTO CIDIMU (Cuneo), ISTITUTO CIDIMU (Genova), ISTITUTO CIDIMU (Genova Rivarolo – GE)C.R.P. (Cinisello Balsamo – MI), LABORATORIO RAFFAELLO (Torino), ISTITUTO IMT-MEDIL (Torino) e ISTITUTO DELLE RIABILITAZIONI IRR (Torino).

Nella sezione servizi potrà scoprire le prestazioni che si possono effettuare nei vari Istituti a noi convenzionati.

Come posso prenotare gli esami?

Gli esami si possono prenotare chiamando direttamente la struttura prescelta tra quelle convenzionate.
Non è possibile prenotare tramite il NUMERO VERDE della Società Sanitaria di Mutuo Soccorso.

Dove posso trovare le brochures?

Il materiale informativo sulla SSMS si trova:
– negli studi dei Medici di base
– nel punto SSMS aperto al pubblico in Corso Francia 106/A – Torino
– può essere richiesto direttamente alla Società Sanitaria di Mutuo Soccorso inviando una mail a info@mutuaprivata.com

Si può detrarre la Card?

La detraibilità fiscale si applica sia all’acquisto delle Card che alle prestazioni sanitarie: anche le Aziende possono dedurre dal reddito dell’impresa il fringe benefit sostenuto per i propri dipendenti.