Go to Top
  • Nessun prodotto nel carrello

Regolamento

REGOLAMENTO INTERNO N. 2/2014

(Allegato A al presente Statuto)

Download PDF

TITOLO I: Premesse 

Art. 1 – Collocazione temporale

Il presente regolamento, che annulla e sostituisce integralmente il regolamento (2/2014), è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 6 dicembre 2016 in esecuzione di quanto previsto dall’art. 5 del vigente statuto sociale e verrà sottoposto all’approvazione dell’assemblea dei Soci: esso avrà vigore dalla data della sua approvazione.

Art. 2 – Scopo del regolamento

Nel rispetto di quanto fissato all’articolo 4 dello statuto sociale, lo scopo del presente regolamento è quello di fissare i principi ed i criteri di carattere generale che dovranno essere rispettati ed adottati dai Soci Ordinari sulla base delle attività intraprese dalla Società a loro favore.
La Società Sanitaria di Mutuo Soccorso (di seguito chiamata SSMS) intende riconoscere ai soci in regola con le obbligazioni poste a loro carico, un sussidio economico consistente nella riduzione della loro spesa per l’assistenza in campo sanitario: con tale scopo primario, essa si adopererà anche per la riduzione del tempo di attesa delle prestazioni e della presa in carico della gestione amministrativa delle stesse.

Essa ha essenzialmente tre obiettivi:

  •  consentire ai soci, nei limiti delle disponibilità finanziarie in suo possesso, di fruire assistenza sanitaria e diagnostica di qualità, efficiente ed efficace;
  • ridurre al minimo le spese di gestione della società in modo trasparente per disporre di maggiori risorse da destinare ai sussidi dei soci;
  • promuovere la cultura della prevenzione sanitaria nell’ottica della riduzione della spesa pubblica.

 

TITOLO II: Principi generali di funzionamento della Società 

 Art. 3 – Operatività generale

Ai fini dell’individuazione del sussidio erogato ai soci, SSMS stipulerà, a favore dei soci, apposite convenzioni con strutture sanitarie pubbliche e private per l’effettuazione di visite specialistiche e di esami strumentali ai fini della diagnosi cura di qualsivoglia malattia.
Le prestazioni di cui sopra verranno erogate dalle strutture convenzionate ad un prezzo che terrà conto del sussidio concesso al socio e certificato dalla cosiddetta sua “CARD” personale (e dell’eventuale suo nucleo familiare).
A tal fine il socio dovrà essere stato ammesso e dovrà essere in regola con i versamenti delle quote associative: pertanto il sussidio a favore del socio sarà costituito da una somma non superiore al cinquanta per cento riferita ad una tariffa agevolata applicata dalle strutture convenzionate, sulla base dei prospetti che verranno a lui consegnati.

In prima istanza ed a puro titolo esemplificativo, per quanto concerne il sussidio afferente la diagnostica medica, esso sarà efficace per le seguenti fattispecie:
• esami ematochimici;
• esami ultrasonografici;
• radiologia tradizionale e mammografia;
• diagnostica elettrofisiologica;
• diagnostica oculistica, otorinolaringoiatrica;
• esami endoscopici;
• esami con le alte tecnologie (T.A.C. e R.M.);
• visite specialistiche
• visite medico sportive

 

Art. 4 – Operatività: convenzioni con le strutture sanitarie

Per poter dare avvio all’operatività generale, SSMS potrà operare stipulando due tipi di convenzioni:

a) Convenzioni con le strutture sanitarie.
Le convenzioni con le strutture sanitarie sono necessariamente funzionali al perseguimento dello scopo della SSMS.
La scelta delle strutture sanitarie è di esclusiva competenza del Consiglio di amministrazione il quale potrà stipulare convenzioni anche in esclusiva, ma tenendo prioritariamente conto della qualità, efficienza tempestività e reputazione delle strutture sanitarie e fatto salvo quanto già stipulato con le prime strutture convenzionate in termini di preventiva approvazione.
Esse saranno stipulate prevedendo che le strutture si obblighino ad effettuare gli esami nei confronti dei Soci Ordinari in regola con i versamenti delle quote di capitale (una tantum) e dei contributi (annuali).
Le convenzioni consentiranno ai Soci Ordinari in regola con il versamento dei contributi annuali di fruire del sussidio consistente nella quota del prezzo della prestazione che verrà erogata da SSMS alla struttura: la quota che resterà a carico del Socio sarà sempre contenuta in una percentuale non superiore al 50% del prezzo indicato nel listino convenzionato.
Resta inteso che sia la struttura che SSMS, sulla base delle convenzioni sottoscritte, potranno sospendere le prestazioni e, di conseguenza, il sussidio nel caso di comprovato comportamento inadempiente come previsto dagli articoli 7 e 10.1 dello statuto sociale.
Inoltre le convenzioni consentiranno al Socio di fruire delle prestazioni sino al termine dell’anno solare in corso anche nel caso che il fondo sociale ad esse destinato fosse esaurito.

b) Convenzioni con enti giuridici “terzi”.
Il Consiglio di Amministrazione, per promuovere le adesioni di nuovi associati, ha facoltà di stipulare con enti giuridici “terzi” (società, enti, associazioni, ecc.) specifiche convenzioni che prevedano anche una riduzione del contributo annuale pagato dalle singole persone facenti parte, a qualsiasi titolo, dell’ente convenzionato. Il Consiglio di amministrazione stabilirà l’entità della riduzione sulla base del numero delle persone iscrivibili alla società, purchè non inferiore a VENTI UNITÀ.

 

TITOLO III: Diritti e doveri dei Soci Ordinari

Art. 5.  Trattamento dei soci ordinari                      

Art. 5.1 – Ammissione dei soci

Tenendo conto di quanto fissato all’articolo 6) dello statuto sociale, possono chiedere l’ammissione a socio ordinario di SSMS tutte le persone fisiche residenti nel territorio della Repubblica Italiana. La residenza, se richiesto, dovrà essere comprovata dalla consegna della copia fotostatica della carta di identità rilasciata dal competente ufficio comunale comprovante la regolare residenza sul territorio nazionale.
Inoltre potranno essere ammessi anche le persone fisiche domiciliate nel territorio della repubblica italiana per motivi di lavoro (dipendente o autonomo) e/o di studio: a tal fine potrà essere richiesta documentazione comprovante il rapporto di lavoro o di studio della persona.

Art. 5.2 – Domanda di adesione del Socio Ordinario: operatività

Il Socio Ordinario, per essere ammesso a far parte di SSMS e nel rispetto sostanziale di quanto previsto all’art. 6 dello statuto sociale, deve compilare apposita “domanda di adesione” scritta e sottoscritta sulla base della modulistica che gli verrà consegnata.
Il richiedente potrà prendere visione dello Statuto e dei Regolamenti sia sul sito di SSMS, sia eventualmente e su sua richiesta su supporto cartaceo o informatico, avanzando richiesta alla S.S.M.S.
Tutte le informazioni contenute nella domanda di adesione dovranno essere fornite con completezza e verità.

La domanda di adesione contiene i seguenti elementi relativi al richiedente: cognome e nome; codice fiscale; luogo e data di nascita; indirizzo di posta elettronica; numero di telefono cellulare; cittadinanza; residenza o domicilio (se diverso dalla residenza); attività svolta; eventuale suo nucleo familiare e ogni altra eventuale informazione richiesta da SSMS (fotocopia carta di identità, dichiarazione sostitutiva dello stato di famiglia, listino paga, partita IVA, autorizzazione al trattamento dei dati, ecc.).
La domanda di adesione, che potrà essere inviata a mezzo posta elettronica certificata (diretta o tramite il sito di SSMS), fax o a mezzo posta ordinaria, deve contenere l’espressa dichiarazione, da parte del candidato socio, di aver preso visione dello Statuto della Società e di tutti i Regolamenti in vigore, obbligandosi a rispettarli.

Sull’accoglimento della domanda decide il Consiglio di Amministrazione o, per esso, l’eventuale o gli eventuali Amministratore/i delegato/i una volta verificati tutti gli adempimenti posti a carico del candidato socio.
La comunicazione di iscrizione del socio a SSMS dovrà essere formalizzata (inviando per posta una busta contenente la CARD ed il tariffario) entro i dieci giorni lavorativi successivi alla data di verifica dell’incasso della quota di adesione e della quota annuale (CARD) per le quali si é impegnato a versare.

Per completezza, SSMS potrà procedere ad inviare al socio ammesso, tramite sms o posta elettronica, comunicazione di avvenuta adesione o di mancata accettazione, senza obbligo di motivare l’eventuale rifiuto.
Qualora SSMS non ammetta il socio, provvederà alla restituzione della quota di adesione e del contributo annuale già eventualmente corrisposti tramite bonifico bancario entro i cinque giorni lavorativi successivi alla deliberazione del rifiuto.

 

TITOLO IV: Quota di adesione e contributo sociale annuale (CARD)

 Art. 6 – Quota di adesione e contributo sociale annuale

 6.1. Quota unica di adesione

La qualifica di socio viene perfezionata con il versamento a fondo perduto ed una tantum ‐sulla base di quanto previsto dall’art. 6 dello Statuto Sociale – della quota di adesione alla SSMS nella misura di quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione: in prima applicazione la quota viene fissata in 5,00 (cinque/00) Euro per iscritto.
In caso di nucleo familiare (vedasi infra), la quota unica di adesione è riferita al titolare del rapporto sociale che sarà l’unica persona con diritto di voto.
Il recesso del Socio è regolato dall’art. 9 dello Statuto Sociale.

6.2. Contributo sociale annuale (CARD)

Il contributo sociale annuale (artt. 6 e 11 dello statuto) costituisce la fonte primaria di incasso da destinare all’erogazione del sussidio consistente nella copertura della quota di prezzo delle prestazioni convenzionate che resta a carico di SSMS nonché delle spese di gestione e di amministrazione della stessa.
Il primo anno di iscrizione, il contributo annuale ha efficacia solo decorsi 20 giorni dalla data di ricezione del pagamento unitamente alla modulistica debitamente compilata e firmata richiesta. Successivamente la copertura avrà continuità senza interruzioni.

Il contributo annuale è certificato dalla cosiddetta “CARD” (personale o familiare) ed è sempre dovuto dal Socio Ordinario (in solido con i familiari a carico che intende/ono fruire del sussidio). La “Card”, espressione cartacea del contributo annuale, certifica, nei confronti di SSMS e delle strutture sanitarie convenzionate, la tipologia di agevolazioni cui il socio Ordinario ed eventualmente, il Suo nucleo familiare – in presenza di CARD Nucleo Familiare ‐hanno diritto.
Essa non costituisce mai “titolo di credito”, né “tipologia di denaro”, non è cedibile a terzi e deve essere sempre esibita, su richiesta delle strutture convenzionate e di SSMS, unitamente ad un documento di identità riconosciuto valido dalla legislazione italiana.
Il Socio Ordinario ha l’obbligo di esibire la propria CARD ad ogni richiesta di prestazione per sé e per l’eventuale familiare avente diritto.
La CARD non rappresenta la qualifica di Socio, ma serve unicamente alla migliore gestione delle erogazioni dei sussidi e del controllo delle prestazioni.

Qualora il socio non rinnovasse il pagamento della CARD entro la data di scadenza ovvero entro il dodicesimo mese successivo al pagamento del contributo annuale, verrà sospeso il riconoscimento del sussidio al Titolare della CARD e degli eventuali suoi familiari conviventi. È facoltà del Consiglio di Amministrazione procedere all’esclusione del Socio a seguito di tale inadempienza se non dettagliatamente giustificata.
Il pagamento pervenuto entro i 15 giorni successivi a scadenza manterrà l’usufruibilità del servizio. Ove il socio non provveda entro il periodo sopra indicato, il servizio rimarrà sospeso e potrà beneficiare del sussidio mutualistico solo decorsi 30 giorni dalla data di esecuzione del nuovo pagamento.

La sospensione del pagamento non libera il socio dall’obbligo legale del saldo dei contributi annuali mancati pregressi.
Il pagamento del contributo annuale, per poter fruire delle eventuali agevolazioni ai fini IRPEF a favore del Socio pagatore, deve essere effettuato, in alternativa:
• mediante apposita autorizzazione all’addebito sul conto corrente bancario indicato dal Socio (c.d. R.I.D.);
• mediante bonifico su c/c bancario o postale intestato a SSMS specificando nella causale almeno il numero della CARD e l’anno per cui si paga;
• mediante altri sistemi di pagamento cosiddetti “canalizzati” predisposti da SSMS comunque rispettosi della disciplina fiscale e amministrativa vigente anche al fine di poter far fruire al Socio della detrazione di Imposta sul Reddito Persone Fisiche di cui alla vigente lettera i‐bis) dell’art. 15 del T.U.I.R. (Dpr 917/1986).

SSMS provvederà ad inoltrare a ciascun Socio Ordinario per ciascuna CARD ad esso riferita la dichiarazione di pagamento del contributo per l’anno in corso e l’avviso di pagamento del contributo a valere per l’anno successivo.
Rinunciando alla vigente agevolazione fiscale ai fini IRPEF su citata, è comunque ammessa ogni altra forma di pagamento purché nei limiti consentiti dalla legge ordinaria e dalla disponibilità della gestione interna contabile.
In caso di richiesta del socio di passaggio da card personal a card family o family plus, prima della scadenza dei dodici mesi, sarà addebitata la differenza tra i contributi delle due card, rimanendo invariata la data di scadenza iniziale della personal.Le trasformazioni da card Family o family plus in personal potranno essere effettuate solamente per l’annualità successiva rispetto al momento della richiesta.

Il contributo annuale –in vigore fino al 30 giugno 2017 ‐risulta essere così fissato:
1. SINGOLO: 70,00 euro rappresentato dalla PERSONAL CARD;
2. NUCLEO FAMILIARE CONVIVENTE (di 2 persone): 140,00 euro rappresentati dalla FAMILY CARD;
3. NUCLEO FAMILIARE CONVIVENTE (da 3 persone in su): 160 euro rappresentato dalla FAMILY CARD PLUS;

Il contributo annuale ‐ in vigore dal 1° luglio 2017 – risulta essere così fissato:
1. SINGOLO: 105,00 euro rappresentato dalla PERSONAL CARD;
2. NUCLEO FAMILIARE CONVIVENTE (di 2 persone): 168,00 euro rappresentati dalla FAMILY CARD;
3. NUCLEO FAMILIARE CONVIVENTE (da 3 persone in su): 188 euro rappresentato dalla FAMILY CARD PLUS;
a tale contributo andrà aggiunto il riaddebito per la marca da bollo sulla ricevuta ove dovuta.

L’eventuale adeguamento del contributo per gli esercizi successivi al primo sarà deliberato dal Consiglio di Amministrazione sulla base dell’andamento degli incassi ricevuti, dei sussidi erogati, e delle spese di gestione preventivate per l’esercizio successivo entro il 30 ottobre dell’anno precedente.
In caso di smarrimento della card, il socio, previa richiesta scritta, potrà ricevere a casa un duplicato in carta semplice che potrà ritirare in sede SSMS o potrà ricevere al proprio indirizzo telematico.

Operatività della “FAMILY CARD” e “FAMILY CARD PLUS”
La FAMILY CARD PLUS di cui sopra riguarda i sussidi riferiti alle seguenti persone singolarmente beneficiarie del sussidio:
a) il Socio titolare della CARD;
b) il suo coniuge convivente o la persona che con lui convive “more uxorio”;
c) il/i figlio/i del titolare convivente/i avente/i età compresa fra il primo mese di vita fino al compimento del ventiseiesimo anno di età, nonché quello/i con età superiore se permanentemente inabile/i al lavoro;
d) altri familiari conviventi con il titolare, come da stato di famiglia.

Nel caso di superamento del limite di età del famigliare beneficiario, nel corso di validità della CARD, la sua esclusione decorrerà dal giorno della decadenza stessa del requisito ovvero dalla data del compleanno.
Dello stato civile e di famiglia del socio e delle successive sue eventuali variazioni deve esserne data tassativa comunicazione a SSMS con le modalità ed i tempi che verranno richiesti da SSMS.

 

TITOLO V:  Comportamento del socio ordinario

Art. 7 – Comportamento del Socio Ordinario e degli aventi diritto al sussidio connesso alle prestazioni convenzionate

Il Socio Ordinario e gli eventuali suoi familiari conviventi hanno diritto al sussidio per qualsivoglia visita ed esame strumentale ai fini di diagnosi di eventi morbosi, ma anche ai fini della prevenzione secondaria.
Ne deriva che gli aventi diritto alle prestazioni di diagnostica dovranno esibire regolare prescrizione medica al momento della prenotazione e/o dell’effettuazione dell’esame. SSMS, tramite il proprio organo amministrativo, su segnalazione della struttura sanitaria convenzionata può sospendere l’erogazione del sussidio qualora abbia fondati sospetti che i fruitori del sussidio stiano comportandosi in modo fraudolento nella richiesta di esami diagnostici non motivati o perché eccessivamente ricorrenti rispetto alla motivazione presente nella prescrizione medica o perché non collegati al tipo di patologia su cui indagare.
Indipendentemente dalla sospensione dell’erogazione del sussidio Il Consiglio di Amministrazione, ricevuta la segnalazione di cui sopra, potrà attivare la procedura di esclusione previsto dall’ultima parte del punto. 10.1 dello Statuto Sociale.

 Art. 8 – Diritto primario del Socio Ordinario

Oltre a quanto già specificatamente indicato nello statuto sociale, il Socio Ordinario, in regola con versamenti dei contributi annuali, ha il diritto di ottenere il sussidio annuale per sé e per gli eventuali conviventi indicati nella CARD.
Il sussidio concesso da SSMS non è cumulabile per le stesse fattispecie e convenzioni con altre forme di sostegno o di rimborso, diretto od indiretto, del corrispettivo della prestazione ottenuta dal Socio e/o dai suoi familiari.

Art. 9 – Doveri del Socio Ordinario 

Oltre a quanto già specificatamente indicato nello statuto sociale e nel presente regolamento, il Socio Ordinario ha il dovere di:
1. conservare tutte le ricevute dei versamenti di pagamento dei contributi sociali annuali a comprova dei pagamenti effettuati entro il termine prescrizionale di cinque anni.
2. informare, entro e non oltre 30 giorni dall’evento, SSMS in merito ad ogni modificazione del proprio nucleo familiare iscritto nella propria CARD secondo le modalità che verranno impartite da SSMS;
3. informare, entro e non oltre quindici giorni, la Società di ogni eventuale comportamento non conforme alle convenzioni assunto dagli istituti convenzionati tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento e ciò al fine di tutelare immediatamente il Socio nei confronti dell’istituto.

 Art. 10 – Scioglimento del rapporto del Socio Ordinario 

Per tali fattispecie il presente regolamento fa espresso riferimento agli articoli 8), 9) e 10) dello Statuto Sociale.
In tali casi gli effetti della CARD in essere cessano a partire dalla data di efficacia dello scioglimento del rapporto, anche nei confronti dei componenti del nucleo familiare.

 

TITOLO VI:  SOCI SOSTENITORI

 Art. 11 – Fissazione del contributo per i soci sostenitori.

Con riferimento a quanto previsto alla lettera c) dell’art. 6 dello Statuto Sociale in merito alla determinazione del contributo posto a carico degli eventuali soci sostenitori ammessi a far parte di SSMS, in prima istanza viene determinato il contributo a carattere periodico annuale per tutta la durata del rapporto sociale, indipendentemente dalla sua data di inizio e di cessazione, in euro 1.000,00 (mille/00). Trattandosi di contributo, SSMS non si assume alcun obbligo di rimborso, né parziale né totale, ferma restando la possibilità di vincolare detto contributo al raggiungimento di precisi obiettivi da concordare fra SSMS e Socio Sostenitore, il cui mancato raggiungimento potrà generare tale obbligo di restituzione.

 

TITOLO VII: DISPOSIZIONI FINALI

Art. 12 – Ulteriori Regolamenti

Sulla base dell’effettivo sviluppo dell’attività sociale e delle eventuali esigenze che si porranno, il Consiglio di Amministrazione procederà a redigere ulteriori regolamenti più specifici da sottoporre all’assemblea dei Soci, purché nel rispetto dei principi e dei criteri generali contenuti nel presente documento anche con riferimento all’eventuale fissazione delle procedure che prevedano ammissioni collettive di Soci Ordinari ed ammissioni di soci sostenitori.

Art. 13 – Trattamento dati personali

All’atto della sottoscrizione della domanda di ammissione, al socio viene richiesto, ai sensi del D.lgs. 196/2003, il consenso al trattamento di tutti i dati personali comuni e sensibili (compresi quelli idonei a rivelare lo stato di salute) forniti in relazione all’esecuzione delle obbligazioni correlate con le finalità statutarie della società e per l’assolvimento degli obblighi di legge.
Il socio è consapevole che un suo eventuale rifiuto al trattamento dei suoi dati personali può comportare l’impossibilità a svolgere totalmente i servizi prestati nell’espletamento delle finalità statutarie.
L’interessato, inoltre, è informato del diritto di conoscere la natura e il trattamento dei dati che lo riguardano e, conseguentemente, di poter richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, l’aggiornamento, la rettificazione o l’integrazione dei dati e di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento stesso.

Art. 14 – Approvazioni ed entrata in vigore

Il presente primo regolamento è stato compilato ed approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società nella propria seduta del 6 dicembre 2016 secondo quanto previsto dall’art. 5 del vigente statuto sociale.
Per la sua entrata in vigore esso sarà sottoposto all’approvazione dell’assemblea ordinaria dei Soci fondatori secondo quanto previsto dall’art. 15 lett. d del vigente statuto sociale.
Esso andrà in vigore a partire dal giorno della verbalizzazione dell’assemblea ordinaria di cui al comma precedente.

 

 

Torino, 20 febbraio 2017

 

Per il consiglio di amministrazione:
Giuseppe Piccoli
(Presidente)